I vostri diari di viaggio

Sotto il cielo d’Islanda

Autore: Rinaldo Tieri

Rinaldo ha partecipato al #gruppoOverland accompagnato da Laura in Islanda.

Viaggia chi ha curiosità, chi ha voglia di conoscere il diverso, di assaggiare i sapori, di vedere i colori, di conoscere culture nuove e nature inconsuete. La curiosità muove gli spiriti inquieti alla ricerca costante di quella Verità che, sola, può dare senso alla vita e al pellegrinaggio terrestre. Viaggiare con calma e pazienza facendosi avvolgere dal nuovo che ci circonda, senza allontanarlo o rifiutarlo, ma anzi compenetrarlo facendone una parte di sé.

Con questo spirito abbiamo affrontato il viaggio sotto i cieli d’Islanda che si è rivelato proprio in questa dimensione, ovvero la scoperta di un mondo diverso e pieno di contraddizioni, dagli aridi deserti di lava ai verdi pascoli della costa, dai ghiacciai perenni alle vasche termali ove fuoriesce acqua calda e spesso bollente. Questa diversità di territorio, di clima, di vegetazione, di geotermia ha spinto il nostro sguardo di osservatore attento e curioso ad una continua ricerca di senso e significato, spingendo la mente a cercare senza sosta la novità anche più recondita, ma significativa ed emblematica.

L’esperienza del camminare, scalare vette, sudare e stancarsi dona al corpo una piacevole condizione di benessere, rallegra l’umore, rinsalda l‘amicizia: così è stato nella nostra avventura ed un piccolo gruppo come il nostro ha provato il piacere della condivisione della continua scoperta e della conquista.

foto di Rinaldo e Laura

Abbiamo visitato l’Islanda battendo il terreno con i nostri piedi, percependo quelle energie telluriche così superficiali e vibranti nel sottosuolo. Come per le antiche culture primitive il battere il suolo con i piedi serviva ad evocare le energie nascoste, ctonie, telluriche portatrici di forza ed energia vitale, così conoscere un territorio percorrendolo a piedi, ovvero battendo i piedi sul terreno e percependo le vibrazioni sotterranee che nella nostra Isola sono solo a pochi centimetri al di sotto della superficie, è stato una presa di contatto con la potenza energetica del sottosuolo terrestre.

Vulcani spesso attivi, impressionanti cascate, fiumi e torrenti tumultuosi, gaiser esplosivi, terreni ribollenti di fango e vapori, ma anche serene e verdi pianure con placidi specchi di acqua frequentati da una popolazione infinita di bianche pecore e di cavalli: questo è stata l’Islanda per noi.

E poi ancora le notti bianche con il cielo che cambiava continuamente colore e le nuvole in velocissimo transito; la luminosità durevole anche di notte dava un senso di serenità e tranquillità, non certamente di ansia o angoscia. E poi la variabilità del tempo: nell’arco di pochi minuti si passava dal sereno con 18-20 C° alla pioggia ed al vento tumultuoso con temperature anche di 5 C°.

L’Oceano Artico si è presentato in tutta la sua potenza, ma anche bellezza: dalle splendide spiagge nere ai fiordi profondissimi, alle rocce a picco sul mare popolate da una infinita varietà di uccelli.

I ghiacciai sono stata un’ulteriore esperienza affascinante, dal distacco degli iceberg alla laguna glaciale popolata da isole di ghiaccio e poi la spiaggia dei diamanti ove sul nero della sabbia si depositano migliaia di frammenti di ghiaccio scintillanti al sole, provenienti da nevi millenarie.

E poi lo sbocciare della vita sui detriti magmatici: sulla roccia sterile compaiono prima i muschi ed i soffici licheni, poi i primi arbusti ed i fiori coloratissimi, infine i primi alberi, ancora piccoli e bassi, ma in evidente continua crescita per dare vita a ciò che era morto. E’ un ripercorre le origini della vita sulla terra nel passaggio dal mondo minerale a quello vegetale.

Di questo dobbiamo rendere merito all’ottima organizzazione di Overland ed in particolare alla professionalità e cortesia delle due guide Laura e Simona.

Rinaldo Tieri

Rinaldo ha partecipato al #gruppoOverland accompagnato da Laura in Islanda.

Condividi la tua voglia di viaggiare

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on telegram
restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter:
ti aspettano
Consigli di viaggio Novità Offerte Occasioni esclusive

Promettiamo di condurti sul giusto sentiero senza inondarti di email inutili!

Seguici

sui nostri social