Nepal

nella terra degli sherpa

Il trekking per eccellenza nel cuore della terra degli Sherpa, fino al campo base dell'Everest

su richiesta

22 giorni

trekking 15 gg

avventura

su richiesta

in programma

La regione della Grande Himalaya, dove la natura non regala nulla all’uomo, dove ogni terrazza strappata al fianco della montagna e coltivata è una conquista, dove l’armonia profonda con gli dei permette all’uomo di coglierne il sorriso e la benevolenza anche in un ambiente così difficile, quasi ostile.

trekking
un lungo trekking che vi poterà ai piedi della "grande madre della Terra": l'Everest!
natura
un viaggio in cui la natura sara l'incontrastata padrone: una natura spigolosa e maestosa in cui sentirsi piccoli
cultura
un viaggio a stretto contatto con la cultura degli Sherpa: gli "uomini dell'est" noti per la loro grande ospitalità

trekking

un lungo trekking che vi porterà ai piedi della "grande madre della Terra": l'Everest

natura

un viaggio in cui la natura sarà l'incontrastata padrona: una natura spigolosa e maestosa in cui sentirsi piccoli

cultura

un viaggio a stretto contatto con la cultura degli Sherpa: gli "uomini dell'est" noti per la loro grande ospitalità

Il Tour

Il Nepal da cui partirete è quello della splendida Kathmandu, nei cui templi dorati è concentrato un passato di storia, arte e religione, e quello della sua fertile valle, dove, nei periodi di raccolto, i villaggi sono granai a cielo aperto. Ma poi si volerà verso il cuore dell’ Himalaya.

Qui, nelle circoscrizioni di Khumbu, Pharak e Solu, vivono gli Sherpa, uno dei più famosi gruppi etnici nepalesi. “Uomini dell’Est” (Shar = Est; pa = uomo di), provengono dalle vallate settentrionali del Qinghai, tibetani d’origine, lingua e buddisti di fede. Per loro, isolati fra i 2500 ed i 4000 metri delle valli himalayane, la solitudine è una dimensione quotidiana del vivere, che ha sviluppato una notevole capacità di autosufficienza ed un grande senso di solidarietà. Da qui nasce quell’ospitalità antica, innata e lontana da forme di servilismo, che vi accompagnerà in qualunque trekking in Nepal. Per queste caratteristiche e doti umane gli Sherpa sono diventati i preziosi supporti delle organizzazioni alpinistiche e dei trekking. Sono pur sempre i discendenti di quegli antichi carovanieri che nel passato transitavano l’antico valico del Khumbu-La, a 5700 metri, guidando verso Sud i loro yak carichi di lana e sale e ripartendo per il Tibet con riso, stoffe e cereali. Questa nostra proposta di trekking parte da Lukla, villaggio noto per il suo piccolo aeroporto, e si snoda attraverso tutta la regione Nord-orientale per arrivare quasi al confine con il Tibet, ai piedi della “Grande Madre della Terra”: l’Everest. L’itinerario comprende altresì la salita all’Island Peak lungo la via normale, che prevede l’uso di ramponi e piccozza.
Sosteremo a Nauche (o Namche Bazar), capoluogo del Khumbu, che dal nome rivela l’antico passato di centro commerciale, tappa d’obbligo delle carovaniere di un tempo e delle spedizioni di oggi.

Fatevi affascinare dalla terra degli Sherpa!

Condividi la tua voglia di viaggiare

1

Partenza dall’Italia con un volo di linea

2

Arrivo, disbrigo delle formalità, accoglienza e trasferimento in hotel.

3

Visita guidata della città

4

Con uno spettacolare volo raggiungerete Lukla (2800m) da dove inizierà il vostro trekking. Inizierete scendendo sino a Ghat (2550 m). per poi risalire sino ad attraversare il ponte sospeso per raggiungere Phakding (2650 m) dove si effettuerà il pernottamento

5

Con un percorso in salita si giunge a Jorsale, dove c’è l’ingresso al Sagarmatha National Park (Parco Nazionale dell’Everest) e dove vengono registrati i permessi di trekking. Discesa al fiume, quindi costante e lunga salita sino a Namche Bazar (3440m), il più importante e grande centro del Khumbu. 

6

Giornata di riposo. Si può cogliere l’occasione per andare a visitare il Museo del Sagarmatha,  dal quale si può godere di una vista spettacolore sul Kangtega, sull’Ama Dablam e naturalmente sull’Everest e sul Lhotse.

7

Si lascia Namche Bazar per risalire la collina che sovrasta il villaggio andando in direzione di Khumjung. Si prosegue lungo il crinale per giungere al piccolo insediamento di Mong a 3973 metri. Da qui si scende vicino al fiume (3500m); In base alle vostre condizioni la guida deciderà se fermarsi qui o proseguire sino al villaggio di Dole che si trova a 4200 m d’altezza.

8

Se partirete da Phortse Tenga si salirà ripidamente attraverso una foresta di rododendri che, man mano che aumenta l’altitudine diventano profumati boschi di ginepri ed imponenti conifere, per arrivare sino agli insediamenti di Lhabarma (4330 m) e Luza (4360 m) per poi giungere ai 4410 metri di Machhermo dove avrete bellissimi panorami sulle vette himalayane

9

Quest’oggi il sentiero sale su un crinale da cui si gode di una splendida vista sulla valle sino al Kangtega e al Cho Oyu (8153 m).Superato Pangka (4390 m) scenderete in riva al fiume per poi risalire la morena terminale del ghiacciaio di Ngozumpa.

Dopo alcuni tornanti si giunge al primo e minuscolo lago posto a 4710 metri, per poi giungere al secondo lago a 4740 metri. Ci si inerpica ancora un po’ ed infine si arriva al Lago di Gokyo (4750 m) e poi al villaggio di Gokyo a 4790 metri dove è previsto il pernottamento.

10

Salirete sulla vetta del Gokyo Ri, che con i suoi 5360 metri è posta sopra il lago e dal villaggio si giunge in due ore di cammino. Da lassù si godrà di un panorama indimenticabile. Lo sguardo spazierà sulle vette himalayane.

Ridiscesi al villaggio si continuerà a scendere fino al primo lago per poi risalire ai 4690 metri dell’insediamento di Thagnag (Dragnag), dove è previsto il pernottamento.

11

Quest’oggi la giornata di trekking sarà lunga; la sveglia sarà presto per iniziare la salita al Cho La, posto a 5330 metri. Da qui discesa fino a Dzonglha. Fiancheggiando la morena del ghiacciaio del Khumbu si giungerà a Lobuche dove si pernotterà

12

Da Lobuche si costeggia il ghiaccio del Khumbu ed in circa tre ore si giunge a Gorak Shep (5160 m); quindi salita al Kala Pattar, fantastico punto panoramico sull’Everest e tante altre vette. Rientro a Gorak Shep e pernottamento.

13

Percorrendo la morena del ghiacciaio del Khumbu oggi raggiungerete uno dei campi base himalayani più famosi: l’Everest BC (5364m).  Rientro a Lobuche ripercorrendo la morena del ghiacciaio e passando nuovamente da Gorak Shep.

14

Oggi camminerete fino al villaggio di Dingboche,  posto alla confluenza tra le valli dell’Everest e del Lhotse. Il percorso è alquanto facile, di tutto riposo.

Volendo si potrà proseguire sino al villaggio di Chhukhung, nella valle dell’Imja Tse (Island Peak), con bellissime vedute sull’Ama Dablam: la vetta triangolare che avrai sullo sfondo davanti a te.

 

15

Rientro lungo il medesimo itinerario di salita. Superato il villaggio di Periche si giungerà a Pangboche, villaggio posto in posizione panoramica di fronte ai 6856 metri dell’Ama Dablam, una delle più belle montagne del mondo.

 

16

Discesa a Deboche, dove si trova un monastero di sole monache e successiva risalita al monastero di Tenboche . Da qui discesa nel bosco sino a Phunki da dove si risalirà al villaggio di Khumjung, noto per aver dato i natali a diversi Sherpa famosi senza i quali non ci sarebbero state, e non ci sarebbero anche oggigiorno, le spedizioni all’Everest. 

17

Passando nuovamente da Namche Baazar si scenderà al villaggio di Monjo situato a 2835 metri d’altezza.

18

Da Monjo si scenderà di 200m per poi risalire a Lukla e arrivare così alla fine di questo trekking.

19

Rientro in volo a Kathmandu e sistemazione in hotel. Tempo libero per riposarsi e godersi la città in auotnomia

20

Ultima giornata in Nepal. Sarete liberi con la possibilità di fare un pò di shopping o visitare qualche angolo nascosto.

21

trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro.

Perché partire con noi

In breve

tour di 22 giorni

trekking

campo base dell'everest

guida locale parlante inglese

partenze su richiesta

status viaggio: in programma

da 4.600

volo escluso

restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter:
ti aspettano
Consigli di viaggio Novità Offerte Occasioni esclusive

Promettiamo di condurti sul giusto sentiero senza inondarti di email inutili!

Seguici

sui nostri social