India

Valle di Nubra, il Tibet indiano

Un luogo remoto, lontano dal rumore, dove liberare la mente: questa è la valle di Nubra in Ladakh.

18 giorni

trekking

avventura

cultura

su richiesta

in programma

Un paesaggio desertico, quasi lunare e per questo mozzafiato. Qua e là, ben incanalate, le acque del fiume Indo. Piccole oasi verdi, si creano intorno all’acqua. Il Ladakh è un piccolo pezzo di India abitata da un’etnia tibetana, di religione buddista che non potrà non incantarvi.

trekking
Una settimana di trekking in luoghi remoti dove il tempo si è fermato e la natura regna sovrana
natura
Oasi verdi che si aprono in mezzo a paesaggi desolati: un luogo unico che merita il viaggio e la fatica
esperienze
dormire in tenda, raggiungere piccoli monasteri e villaggi a 4000m: un mondo che vi coinvolgerà

trekking

Una settimana di trekking in luoghi remoti dove il tempo si è fermato e la natura regna sovrana

natura

Oasi verdi che si aprono in mezzo a paesaggi desolati: un luogo unico che merita il viaggio e la fatica

esperienze

dormire in tenda, raggiungere piccoli monasteri e villaggi a 4000m: un mondo che vi coinvolgerà

Il Tour

Chiamato anche Tibet occidentale o Piccolo Tibet, a differenza del territorio tibetano incluso nella Repubblica Popolare Cinese, non ha subito le devastazioni causate dalla Rivoluzione culturale. Qui i villaggi, i monaci, i pastori e i viandanti danno l’impressione che gli ultimi duemila anni non siano trascorsi

Una luogo unico al mondo, dove la natura regna e la presenza dell’uomo è ridotta al minimo. E se la presenza dell’uomo è limitata, in tutta la valle invece si possono incontrare numerosi gruppi di cammelli battriani, che si muovono in cerca di cibo. Per secoli la valle è stata un punto di transito lungo la Via della Seta. Leh, la capitale, si trova in un’oasi a 3500 metri d’altezza, nella parte Nord-orientale dello stato. Visiteremo monasteri e altre particolarità del territorio e dopo alcuni giorni di acclimatamento si partirà per effettuare il trekking nella valle di Nubra. Recentemente riaperta al turismo (1994), è una valle di una bellezza incredibile: verdi oasi in mezzo a un deserto tra i fiumi Shyok e Nubra. Antichi monasteri buddisti e le catene del Karakoram e dell’Himalaya, con montagne di quasi 7000 metri, per sfondo. Il termine Nubra pare sia una deformazione del ladakho “Ldorma” che vuol dire “la valle dei fiori e degli alberi”. Qui infatti nonostante il deserto, grazie ai fiumi, le piccole oasi verdi sono ricche e rigogliose di specie vegetali. Un posto unico e strano: un posto che merita un viaggio!

Condividi la tua voglia di viaggiare

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on telegram

1

Partenza con volo di linea per Delhi.

2

Arrivo a Delhi, accoglienza e trasferimento in hotel. In base al tempo a disposizione, visita guidata della città

3

La mattina molto presto volo per Leh (3500m). Trasferimento in hotel e tempo per acclimatarsi. Nel pomeriggio visita della città.

4

Giornata dedicata alla visita dei monasteri di Shey, Thiksey e Hemis

5

La mattina partenza per Alchi (3060m); lungo il tragitto sosta ai monasteri di Spituk e Phyang. Arrivo, sistemazione in hotel e visita del monastero, il più antico e probabilmente il più bello del Ladakh

6

In circa 2 ore di auto raggiungerete Domkhar Gongma (3350m) da dove partirete con il trekking che passerà attraverso una stretta gola fino a raggiungere il passo Samun La (3940m) per poi scendere a Smolchang dove è previsto il campo (3580m).

circa  3-4 ore di trekking / dislivello +600 / – 350 m

7

Oggi salirete fino al villaggio di Nyermo (3830m) da dove inizierte una serie di sali e scendi fino a Kebechen La (4120m) per poi scendere a valle fino al villaggio di Skyndiyang (3600m) dove sarà allestito il campo.

circa 7 ore di trekking / dislivello +540 / -520m

8

Salita fino alla cresta di Timo La (4080m), quindi scenderete fino al monastero di Katza (3595m) con le sue imponenti ruote della preghiera. Attraversato un ponte salirete a Tia Dok (4010m) dove è previsto il campo.

circa 5-6 ore di trekking / dislivello +900 / -500 m

9

Proseguirete lungo la valle per circa 2 ore fino a raggiungere un fiume che attraverserete facilmente, da qui proseguirete fino a un piccolo lago. Il campo sarà montato sotto il passo a Dakstang Yokma (5060m)

circa 6-7 ore di trekking / dislivello +1000m

10

La mattina presto ultima salita fino a Tia La (5410m) da dove avrete un magnifico panorama sulle montagne del Karakorum fino al Pakistan. Da qui inizierete a scendere per le prime 2 ore circa sulla neve facendo un leggero zizag, quindi arriverete in una zona d’erba  dove sarà montato il campo a 5040m

circa 6-7 ore di trekking / dislivello +360 / -710 m

11

Dopo aver guadato un ampio fiume, scenderete seguendo il suo corso fino a quando non diventa un torrente che attraverserete di nuovo tramite un ponte per arrivare al villaggio di Largyap Gongma (4100m) con vista sul ghiacciaio di Ombokong.

circa 7-8 ore di trekking / dislivello -1000 m

12

Continuerete a seguire il corso del fiume fino a Largyap Yokma (3700m) e dopo aver attraversato un ponte il sentiero vi porterà al villaggio di Patsatang per poi scendere fino a Hundar (3165m)

circa 2 ore di trekking / dislivello -1000m

13

La mattina, in auto partirete per Leh (circa 5-6 ore) con sosta a Diskit per visitare il monastero. 

14

Volo di rientro a Delhi e tempo libero

15

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia

Perché partire con noi

In breve

tour di 16 giorni

trekking di 7 giorni in tenda

guida locale parlante inglese

partenze su richiesta

status viaggio: programmato

da 2.690

volo escluso

altre info?

invia la tua richiesta senza impegno

compila i campi contrassegnati da*

restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter:
ti aspettano
Consigli di viaggio Novità Offerte Occasioni esclusive

Promettiamo di condurti sul giusto sentiero senza inondarti di email inutili!

Seguici

sui nostri social