India

trekking ai cinque forzieri della neve

Un trekking in una delle zone himalayane meno frequentate ma non per questo meno belle: vi proponiamo il Sikkim.

17 giorni

trekking

avventura

cultura

su richiesta

in programma

Quando si pensa a un viaggio in India la prima cosa che ci viene in mente è il Taj Mahal o il Triangolo d’oro. Ma guardando bene la carta dell’India si scorgere un piccolo Stato quasi dimenticato, questo è il  Sikkim. Sarà un trekking tra i forzieri della neve, primo fra tutti il Kanchendzonga (8595 m), la terza montagna della Terra e una delle meno conosciute.

trekking
8 giorni di trekking al cospetto del Kanchendzonga (8595m) in una delle zone himalayane meno frequentate
cultura
scoprirete una zona intatta, in cui le leggende e le tradizioni tibetane sono ancora ben radicate nelle tradizioni e nella cultura della gente
esperienze
dormire in tenda, raggiungere pittoreschi monasteri buddisti o ritrovarsi dai ghiacciai a una piantagione di tè: un mondo che vi stupirà

trekking

8 giorni di trekking al cospetto del Kanchendzonga (8595 m) in una delle zone himalayane meno frequentate

cultura

Scoprirete una zona intatta, in cui le leggende e le tradizioni tibetane sono ancora ben radicate nelle tradizioni e nella cultura della gente

esperienze

dormire in tenda, raggiungere pittoreschi monasteri buddisti o ritrovarsi dai ghiacciai a una piantagione di tè: un mondo che vi stupirà

Il Tour

Il Sikkim è un minuscolo avamposto himalayano incastonato tra Nepal, Tibet e Bhutan. Il nome Sikkim ha origini nepalesi e significa “Nuovo Palazzo”, i tibetani oggi invece usano il nome di “Denzong” che significa “Paese del riso”. Questa è la terra del buddhismo e dei culti animisti, delle donne con pesanti gioielli dorati e degli uomini dagli abiti colorati, delle enormi piantagiani di tè e dei laghi sacri. Viaggiare in Sikkim significa scoprire un’India diversa, un’India tibetana. Il Kanchendzonga (8595 m), la terza montagna più alta del mondo, si trova qui. Tra le vette delle montagne, l’ondeggiare dei drappi di preghiera, le nuvole che coprono la vallata color smeraldo e l’ospitalità degli abitanti, avremo l’occasione unica di cogliere la magia, il mistero di queste zone. Il nostro sarà un viaggio che ci porterà dalla verdissima giungla, ai ghiacciai del “Kanch”, sino alle piantagioni di tè di Darjeeling. Insomma un’esperienza unica e imperdibile!

Condividi la tua voglia di viaggiare

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on telegram

1

partenza dall’Italia con volo di linea

2

Arrivo a Delhi,  e proseguimento con un volo interno per Bagdogra da dove in auto si proseguirà per Gangtok, la capitale del Sikkim (circa 125 km, 5 ore). Adagiata su un altopiano a circa 1600 metri d’altezza, all’ombra dell’imponente massa del Kanchendzonga (8595 m), con le sue casette aggrappate alla montagna, Gangtok sembra essere uscita da una fiaba.

3

Giornata dedicata a Gangtok, utile anche per riposarsi e acclimatarsi, In mattinata visita del monastero di Rumtek, all’Istituto di Tibetologia e al chorten di Do Drul. Ne pomeriggio si visiterà il monastero di Enchey ed il centro artigianale.

4

Trasferimento a Yoksum (1780 m) passando da Singtam, Rabongla e Tashiding.  Il resto della giornata rimane a disposizione con possibilità di effettuare una breve camminata a Dubdhi, il secondo monastero più antico del Sikkim costruito nel 1701..

5

Inizio del trekking con un percorso su e giù in una rigogliosa foresta con flora e fauna abbondante. Dopo il ponte sul fiume Prek Chu avrà inizio la ripida salita che porta all’insediamento tibetano di Tsoka passando da Bakhim.

6

La ripida salita prosegue attraverso la foresta di rododendri e abeti sino a raggiungere un’alta cresta da dove si potrà ammirare la catena del Kanchendzonga. Da qui con una breve discesa si raggiungerà il campo di Dzongri posto a i 4030 metri di Dzongri sempre con veduta sul gruppo del Kanchendzonga, del Kabru e del Pandim

7

Un’iniziale salita porta ad una cresta per poi scendere ripidamente nella valle del Prek Chu (3600 m). Si attraversa il ponte sul fiume e si prosegue il cammino lungo la riva sinistra sino al campo di Thangsing che si trova a 3780 metri. 

8

Quest’oggi con una graduale e poco impegnativa ascesa si raggiungeranno i pascoli di yak di Lamuney (3800 m). Essendo diventata sacra l’area del Lago Samiti non è più possibile porre il campo presso il lago come un tempo.

9

Escursione al Passo Goecha (4940 m), il punto più alto del trekking, dove si avrà una splendida vista sulla catena del Kanchendzonga, del Pandim e sui fiumi glaciali che scendono dai fianchi della grande montagna. Rientro al campo di Lamuney per il pernottamento in tenda.

10

Passando nuovamente da Thangsing si scenderà al campo di Kokchurong posto a 3600 metri, presso il fiume.

11

Con un percorso a saliscendi in foresta si farà ritorno al campo di Toksa.

12

Le ultime cinque ore di cammino riporteranno a Yoksum da dove in auto si raggiungerà dopo 35 km (1 ora e mezza).

13

Partenza in auto per Darjeeling, con sosta per il pranzo lungo il percorso. Arrivo a Darjeeling e sistemazione in hotel. Questa deliziosa stazione di montagna (2134 m) è situata su uno sperone roccioso circondato da verdi foreste. Pernottamento in hotel.

14

Sveglia presto per l’escursione alla Tiger Hill dove si potrà ammirare il sorgere del sole su una vasta parte della catena himalayana dall’Everest, al Makalu, al Kanchendzonga. Successiva visita al monastero di Ghoom quindi rientro in hotel per la prima colazione. Proseguimento della visita che include l’Istituto Himalayano di Montagna ed il parco zoologico. Il resto della giornata rimane a disposizione

15

Prima colazione in hotel quindi proseguimento della visita: il Centro dei Rifugiati Tibetani e nel pomeriggio si visiterà una piantagione di tè della zona. Pomeriggio a disposizione per completare la visita della cittadina.

Pernottamento in hotel.

16

In auto si raggiungerà l’aeroporto di Bagdora per rientrare a Delhi da dove, in serata o il giorno successivo si prenderà il volo per l’Italia

Perché partire con noi

In breve

tour di 17 giorni

trekking di 8 giorni in tenda

guida locale parlante inglese

partenze su richiesta

status viaggio: programmato

da 2.750

volo escluso

altre info?

invia la tua richiesta senza impegno

compila i campi contrassegnati da*

restiamo in contatto

Iscriviti alla Newsletter:
ti aspettano
Consigli di viaggio Novità Offerte Occasioni esclusive

Promettiamo di condurti sul giusto sentiero senza inondarti di email inutili!

Seguici

sui nostri social