Area Agenzie

Partenze garantite

Elenco completo
Kilimanjaro Kilimanjaro Kilimanjaro Scozia: Western HighlandsKilimanjaro

Creato da Overland Network

Data: 01 Maggio 17 Leggi...


Spunta la lista di tuo interesse

Condividi con gli amici su:

FacebookTwitterDeliciousGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Vetrina

Nepal: Trekking al Santuario dell'Annapurna (campo base)

Pasqua in Himalaya
Periodo consigliato: marzo/aprile e ottobre/novembre
Accompagnato dall'Italia dalla nostra tour leader Daniela Pulvirenti
Partenza di gruppo autunno 2017:
  • dal 20 ottobre al 5 novembre

Camminando tra risaie e foreste di querce e rododendri, si raggiunge la grandiosa catena del gruppo degli Annapurna, che in quest'anfiteatro raccoglie alcune tra le più alte vette del mondo. L'itinerario attraversa la terra natale dei famosi soldati Gurkha, superando graziosi villaggi e tratti ripidi, talvolta scalinati, alternati a percorsi in cresta.

 

Spettacolari vedute non solo sul gruppo degli Annapurna, ma anche sul Dhaulagiri e sul Machhapuchhare conosciuto come il “Cervino dell’Himalaya”.

 

Cosa aspetti, vivi l'Himalaya insieme a noi!!!

 

Programma

1°/2° giorno – Italia - Kathmandu
Arrivo di prima mattina a Kathmandu. Disbrigo delle formalità d'ingresso, trasferimento e sistemazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

 

3° giorno – Kathmandu
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita guidata della città e dei suoi dintorni. In modo particolare la visita prevede Pashupatinath, Bodnath, Swayambounath. Kathmandu (1340m), anticamente detta "Tempio di Legno" (Kasthamandap), sorge a circa 1400 metri d'altezza ed è circondata dallo spettacolare abbraccio della catena himalayana. I punti di maggior interesse sono la Durbar Square, con la casa della Kumari, la dea bambina, ed il Palazzo Reale. Si può raggiungere facilmente Swayambounath, a pochi chilometri da Kathmandu, uno dei più antichi "stupa" del mondo. Pernottamento in hotel.

Trattamento: Prima colazione.

 

4° giorno – Kathmandu - Pokhara
Prima colazione e successiva partenza con bus turistico per Pokhara (900m), cittadina situata nei pressi del Lago Phewa. Il percorso sarà alquanto interessante, attraverso caratteristici villaggi, terrazzamenti, il fiume Trisuli ed infine le vette himalayane che si rispecchiano nel lago. Giunti a Pokhara trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

Trattamento: Mezza pensione.

 

5° giorno – Pokhara - Nayapul - INIZIO TREKKING - Tirkhedhunga (1070 m - 1540 m)
Prima colazione in hotel quindi trasferimento con veicolo privato sino al villaggio di Nayapul (il cui nome vuol dire “ponte nuovo”), dove ha inizio il trekking. Un facile sentiero porta al villaggio di Birethanti (1037 m), alla confluenza del fiume Modi Khola con il Bhurundi Khola. Costeggiando quindi quest’ultimo fiume, un percorso inizialmente piano, sale poi al villaggio di Tirkhedhunga (1540 m) con un tortuoso sentiero finale.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

6° giorno – Tirkhedhunga - Ghorepani (1540 m-2860 m)
Una costante salita con più di tremila gradini porta al villaggio di Ulleri (2080 m) dove si gode una magnifica vista sull’Annapurna Sud (7219 m) e sul Patal Hiunchuli (6441 m) e man mano che si sale anche sulla slanciata forma del Machhapuchhare (6993 m), il Cervino dell’Himalaya. Dopo Ulleri si incontra Banthanti (2300 m). Ora si entra in una bellissima foresta di rododendri che si fa sempre più fitta sino a raggiungere le case di Ghorepani, per poi giungere in pochi minuti all’omonimo passo.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

7° giorno – Ghorepani - Poon Hill - Tadapani (2860 m-3200 m-2590 m)
Sveglia presto e salita sulla vicina collina di Poon Hill (3200 m) dove si godrà di una bellissima alba sul Dhaulagiri, sull'Annapurna Himal, sul Machhapuchhare e sulla lontana Pokhara con il lago Phewa.
Discesa a Ghorepani e partenza per la tappa odierna. Risalita la valle del Modi Khola, attraverso villaggi e foreste, si raggiungerà il villaggio di Tadapani (2590 m) dove si effettuerà il pernottamento in lodg

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

8° giorno – Tadapani - Chomrong (2590 m-2170 m)
Il sentiero porta ad incrociare la traccia proveniente da Landruk. Ci si immette nella valle del Modi Khola e si risale al villaggio di Chomrong posto a 2170 metri.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

9° giorno – Chomrong - Dovan (2170 m-2510 m)
Si lasciano i villaggi ed i campi terrazzati per entrare nella selvaggia forra del Modi Khola ricoperta da una fitta foresta di bambù. Il percorso è un po’ ripido, ma la guida nepalese sarà al Vostro fianco in caso di difficoltà. La slanciata vetta del Machhapuchare (6997 m) dominerà l’itinerario odierno. Questa montagna è chiamata in inglese Fishtail, coda di pesce, ma anche “Cervino dell’Himalaya” per la sua somiglianza al cervino delle nostre Alpi.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

10° giorno – Dovan - Campo Base Machhapuchhare (2510 m-3700 m)
Una salita a mezzacosta nella foresta porta alla spianata conosciuta con il nome di Himalaya Hotel (2870 m). Da qui il sentiero si alza ripido sino alle grotte di Hinku (3170 m) e ai successivi lodges di Deurali (3230 m) per poi ridiscendere al fiume. Da qui si risale sino ad attraversare una foresta di betulle che porta al campo Base del Machhapuchare situato a 3700 metri. In fondo alla valle è visibile il Glacier Dome, vetta di 7139 metri indicata anche con il nome di Tarke Kang su alcune mappe.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

11° giorno – Campo Base Machhapuchhare - Campo Base Annapurna (3700 m-4130 m)
Un breve percorso porta al Campo Base dell’Annapurna, superando un tratto ripido e passando da una vasta e pianeggiante conca che sale a 4130 metri dove si trovano dei lodge. Un tempo questo fu il campo base della spedizione di Chris Bonington e compagni. Il panorama è a 360 gradi e va dalla parete Sud dell’Annapurna I alla slanciata vetta del Machhapuchhare. Esplorando l’area si troverà il grande chorten eretto a ricordo dell’alpinista Anatolj Boukreev, scomparso sulla parete Sud e si potrà anche salire fino al ghiacciaio ai piedi dello Hiunchuli raggiungendo circa quota 4800 metri.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

12° giorno – Campo Base Annapurna - Dovan (4130 m-2510 m)
Rientro a Dovan lungo lo stesso itinerario di salita.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

13° giorno – Dovan - Jhinuwa (2510 m-1780 m)
Sempre seguendo lungo lo stesso sentiero dell’andata ci fermeremo per il pernottamento a Jhimuwa, dove vi sono delle sorgenti di acqua calda.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

14° giorno – Jhinuwa - Dhampus (1780 m-2100m-1730 m)
Si raggiunge nuovamente il ponte sul Modi Khola e si risale il fianco sinistro della montagna sino al villaggio Gurung di Landruk (1640 m), lungo un ripido sentiero tra i campi terrazzati. Dopo il superamento di un altro ponte si giungerà ai 1850 metri di Tolka, quindi attraverso un’area rocciosa ed una successiva foresta si arriva a Deurali dove una leggera discesa porta a Dhampus, con vista in lontananza sul Lago di Pokhara.

Trattamento: Mezza pensione in lodge.

 

15° giorno – Dhampus - Phedi - Pokhara - Kathmandu (1770 m-1340 m)
La discesa prosegue sino ad arrivare a Phedi da dove, con veicolo privato si raggiungerà l’aeroporto di Pokhara. Partenza con volo di linea per Kathmandu. Trasferimento in hotel; pranzo e cena liberi.

Trattamento: Prima colazione.

 

16°-17° giorno – Kathmandu - Italia
Prima colazione in hotel, mattina e primo pomeriggio liberi. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto e partenza per l'Italia.

 

 

IMPORTANTE: L'itinerario giorno per giorno può subire variazioni dovute alle condizioni atmosferiche e all'andamento del gruppo. Se a causa di ritardi e scioperi dei voli, frane, cattive condizioni meteo o altri fattori indipendenti dall'Organizzazione si rendesse necessario un prolungamento del viaggio, le spese addizionali saranno a carico dei partecipanti.

La sistemazione in singola è garantita durante i pernottamenti a Kathmandu (e/o Pokhara), ma non è garantita durante il trekking, perché i lodges sono strutture semplici.

Quota

Quota individuale di partecipazione a partire da:

  • € 2.100,00 sulla base di 10 persone
  • € 240,00 supplemento singola
  • € 25,00 assicurazione obbligatoria medico e bagaglio
  • € 50,00 spese apertura pratica

Cambio USD/Euro al 15 marzo 2017

A 20 giorni dalla data di partenza sarà comunicato un eventuale adeguamento valutario.

 

La quota comprende

  • trasferimenti aeroporto-hotel-aeroporto a Kathmandu
  • trasferimento con bus turistico Kathmandu-Pokhara
  • trasferimento con veicolo privato Pokhara-Nayapul e Phedi-Pokhara
  • passaggio aereo interno Pokhara-Kathmandu
  • sistemazione in camera doppia con servizi in hotel a Kathmandu, pernottamento e prima colazione
  • sistemazione in camera doppia con servizi in hotel a Pokhara, mezza pensione
  • un'intera giornata di visita di Kathmandu (Pashupatinath, Bodnath, Swayambounath) con guida locale parlante italiano
  • ingresso monumenti previsti durante la visita di Kathmandu
  • sistemazione in lodge durante il trekking con trattamento di mezza pensione
  • Annapurna conservation fee
  • assistenza di personale locale (1 guida per 2 persone, 1 portatore ogni 2 persone; 13 kg di bagaglio per persona)
  • assicurazione staff nepalese
  • supporto logistico
  • accompagnatrice dall'Italia

La quota non comprende

  • passaggi aerei internazionali
  • visto d'ingresso in Nepal (lo si prende all'arrivo in aeroporto - costo attuale USD 40)
  • pranzi e cene a Kathmandu
  • pranzi durante il trekking
  • bevande, mance, extra di carattere personale
  • visite e ingressi monumenti non indicati
  • eventuali notti extra a Kathmandu in caso di mancata coincidenza dell'operativo aereo
  • tutto quanto non espressamente indicato nella voce "la quota comprende"

Tariffa aerea:

CONTATTACI per conoscere gli operativi e le migliori tariffe.

Il trasferimento aereo viene organizzato separatamente dai servizi indicati nel Programma, in base alla località di partenza dei partecipanti. Le tariffe variano in base alla classe di prenotazione in cui si trova posto e alla data di prenotazione. Al 15 marzo 2017 la tariffa aerea (incluse tasse aeroportuali e spese emissione biglietto) è di € 1.150. Le tasse aeroportuali sono variabili e si conosce l'esatto importo solo all'emissione del biglietto.

È consigliabile prenotare il prima possibile: questo ci permetterà di proporVi tariffe più vantaggiose.

Nel caso in cui provvediate privatamente all'acquisto dei biglietti aerei, noi Vi forniremo quanto previsto nel programma.

CONTATTACI con largo anticipo per conoscere gli operativi
e trovare le MIGLIORI TARIFFE!

Info

• Trekking non difficile, di media difficoltà, su sentieri e scalinate di pietra.
• Quota massima 4130 metri.
• Si cammina mediamente dalle 4 alle 6 ore al giorno insieme allo staff nepalese, tra cui una guida che starà davanti e uno che chiuderà il gruppo. Lungo il percorso si effettuerà la sosta pranzo.
• Non bisogna avere fretta e soprattutto non bisogna arrivare al lodge prima del proprio portatore altrimenti non si troverà la sacca e non ci si potrà cambiare.
• La sacca di ciascun partecipante non deve pesare oltre i 13 kg .
• Il portatore porta 26 kg sulle spalle (2 sacche di 13 kg l’una), quindi bisogna pensare a lui quando si preparerà il borsone.
• Il piacevole itinerario è quasi tutto circolare e si snoda nell’area protetta del Parco dell’Annapurna, tra le due valli della Marshyandi e Kali Gandaki.
• Si attraverseranno foreste di rododendri giganti, tipici villaggi nepalesi  con le case d’argilla e paglia di riso, valli profonde e si supereranno fiumi grazie ai ponti sospesi (niente di pericoloso),
• I lodge sono semplici rifugi con stanze a due o tre posti.
• Occorre un sacco a pelo caldo, perché la sera quando si spegna la stufa anche fra quattro mura fa freddo.
• Il cibo è locale e vario e la bevanda locale è il tè. Si trovano anche la birra e la Coca Cola.
• 1 Rupia Nepalese vale Euro 0,00876 (al 21 marzo 2017). Un tè costa dalle 70 alle 150 Rupie. Una birra in lattina costa dalle 400 alle 600 Rupie.
• Il periodo di ottobre-novembre è generalmente indicato per un trekking in Nepal, soprattutto dopo il 10-15 ottobre quando il monsone abitualmente termina.
• Non servono scarponi d’alta quota, ma i classici scarponcini da trekking in Goretex, NON NUOVI, e soprattutto non di quelli lasciati per un po’ di anni nell’armadio, perché quando si riutilizzano la suola si può completamente staccare in breve tempo, anche nel giro di un’ora.

• Il punto forte di questo trekking è dato dalle grandi montagne quali il Dhaulagiri, l’Annapurna, il Machhapuchhare e altre ancora che emergono dalle foreste, ma anche l’incontro con la popolazione locale e le varie etnie di cui è composta.

Prenota ora

Richiesta di prenotazione. Senza impegno!

Compila i campi sottostanti oppure parla direttamente con noi chiamando il numero

02 33 60 93 60

La richiesta di prenotazione è senza impegno: riceverai tutte le informazioni necessarie per procedere alla prenotazione del tuo viaggio!

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy, tutelati dal D.Lgs. del 30/06/2003, n.196, utilizzati da Adventure Overland esclusivamente per rispondere alla mia richiesta e in nessun modo divulgati a terzi.
Se vuoi ricevere le nostre novità e offerte di viaggio iscriviti alla nostra newsletter:
Iscriviti alla lista di newsletter: Sono un privato